Una vittoria mutilata: Negato il ricorso di Sakara

di
Aggiornato: 28 novembre 2012
Prec1 of 1Pros

Sakara

Nell’ultimo evento dell’UFC, Alessio Sakara perse per squalifica contro Patrick Côte. La causa della squalifica furono i colpi dati da Sakara nella parte posteriore della testa del lottatore canadese. Per molti è stata una decisione giusta ma non mancano coloro che credono sia stata una rapina bella e buona.

Alessio sul suo account facebook ha scritto:

  Ci sono momenti dove l’entusiasmo per una vittoria così faticata non lascia tempo per nessuno. Non so se con le parole riuscirò a spiegarvi quello che sto provando..adesso mi viene in mente una parola..Vittoria…nn sto parlando della Vittoria di un uomo sopra un altro uomo queste sono definizioni da dizionari e sinceramente non m interessanno non mi appartengono come non m interessa la parola squ
alifica adesso. La Vittoria delle quale voglio rendervi partecipi e’ quella su stessi quella sulle paure quella sul Dolore fisico quella su un ideale su un sogno..se oggi ho vinto e’ perche’ sapevo come vincere..conosco il percorso e so che solo tramite le sconfitte puo’arrivare una Vittoria..la Mia che io dedico a voi..ma voglio dedicarla in particolare a tutti quelli che vinceranno dopo delle sconfitte e vinceranno perche’come me nn smettono di combattere mai..il resto lasciamolo a verdetti sbagliati che nn possono cambiare una vittoria avvenuta per ko..

Oggi abbiamo dato 3 knockdown a un atleta che nemmeno Anderson Silva e Tito Ortiz sono riusciti a farlo e questo perché dentro la gabbia stavo con tutti voi .. E lui era solo
Vi Amo davvero grazie a tutti voi Alessio Sakara

A pensarla così sono anche l’agente e tutta la squadra di Sakara che decidono di presentare un ricorso alla commissione del Quebec. Ma purtroppo l’appello è stato negato sulle basi che la decisione presa dall’arbitro non può essere cambiata.

Come spiegato da Alessio in un video, molti dei suoi colpi hanno colpito l’orecchio e solo in parte la nuca dell’avversario, rendendo i suoi colpi legali. Solo due, tre al massimo sono stati i colpi illegali e sicuramente un paio di colpi non dovrebbero portare alla squalifica, se fosse così, si vedrebbero molte più squalifiche ma in realtà queste sono una cosa rara.

Su tutti, l’arbitro è quello da condannare. Al primo colpo illegale avrebbe dovuto richiamare Sakara ma non lo ha fatto, l’incontro è andato avanti per qualche altro secondo e poi lo ha fermato dichiarando Sakara il vincitore. Dopo, riguardando le immagini, lo ha squalificato per colpi proibiti.
Un arbitraggio davvero pessimo, Miragliotta (l’arbitro) non c’ha davvero capito niente.

Ad Alessio, purtroppo, dopo tanti sacrifici, resterà la sconfitta per squalifica ed al canadese una vittoria avendo finito l’incontro faccia a terra privo di sensi.


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/mmaworld/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273